COME FUNZIONA: Caro Visitatore questo sito ha una parte accessibile solo previa iscrizione (FORUM) e accettazione delle regole di uso e una parte informativa accessibile a tutti in cui puoi trovare gli articoli scritti da medici o utenti del nostro forum. NOTA BENE: I COMMENTI AGLI ARTICOLI PUBBLICI SONO VISIBILI A TUTTI.
Se vorrai confrontarti o portare la tua esperienza potrai anche iscriverti al nostro forum, che è riservato e accessibile solo sotto utente e password al fine di osservare le regole di base di privacy dei partecipanti, oppure puoi consultare gli articoli liberamente.

SE TI REGISTRI COME MEMBRO DEL FORUM DI FIBRILLAZIONEATRIALE.IT, POTRAI CONSULTARE ANCHE L'ELENCO DEGLI INDIRIZZI DEI MEDICI CHE GENTILMENTE SI SONO RESI DISPONIBILI A RISPONDERE VIA MAIL.

Sabato, 22 Novembre 2014 00:00

Fibrillazione e stomaco ....... correlazione?

Scritto da
Vota questo articolo
(12 Voti)

C'è sicuramente una correlazione tra disturbi gastrici e fibrillazione, nel senso che i disturbi gastrici non sono la causa diretta della fibrillazione ma possono essere una delle possibili spine irritative che innescano la fibrillazione stessa. La cosa vale soprattutto per le ernie jatali che, se di grosse dimensioni, possono anche sollecitare direttamente il cuore. Una buona norma per contrastare parzialmente la fibrillazione può quindi essere quella di curare con attenzione i problemi gastrici.

Letto 46323 volte
Altro in questa categoria: Il Coumadin (Warfarin) »

5 commenti

  • Link al commento m.grazia Martedì, 02 Dicembre 2014 14:15 inviato da m.grazia

    e' molto interessante quello che dici anch'io soffro di fibrikkazione atruiale da un anno e mezzo( ho 69 anni )Il mio cuore è sano e l'unica spiegazione che danno i vari cardiologi consultati è che l'aritmia è correlata all'ipertensione.
    Ho provato a confutare questo , in quanto la mia ipertensione ,di cui soffro fin da ragazzina è di origine ansiosa ed emotiva . Davanti ad un camice bianco aumenta paurosamente , mentre se la misuro da sola varia , al puto che alla terza misurazione è più bassa rispetto alla prima di circa 20. 25punti ( parlo della sistolica) Soffro invece di ernia iatale e reflusso gastro esofageo ( radiologicamente accertati da anni )e le fibrillazioni sono intervenute tutte alle prime luci dell'alba o al massimo entro le ore 7 del mattino ,accompagnate da flautolenza ed eruttazione
    I medici con concordano sul collegamento tra fibrillazione e disturbi dello stomaco. Per fortuna si risolvono in poche ore , dopo aver preso il multaq-.
    Mi spieghi cosa è l'equilibrio autonomico? Credo che su questi episodi oltre lo stomaco , giochi un fattore determinante quale la mia ansia generalizzata , causata dalla noia post pensione ,( ero una dirigente pubblica molto impegnata) accompagnata da una continuo stato di paura ed una profonda depressione.

  • Link al commento Vittorio Rocchi Lunedì, 01 Dicembre 2014 22:21 inviato da Vittorio Rocchi

    Interessante Roberto il tuo articolo. Vorrei capire meglio quali sono i problemi funzionali provocati da uno squilibrio nel SNA. Ti dico quello che nella mia esperienza di fibrilalzione atriale ricorrente ho potuto constatare: soffro di ernia iatale, esofagite da reflusso e gastrite; a periodi faccio terapia con esomeprazolo; ho notato che da diversi anni i periodi di maggior sofferenza dello stomaco coincidono con l'arrivo di recidive di FA, Anche il mio cardiologo è convinto della stretta relazione tra gastropatia e fibrillazione. Vorrei capire come fare per curarmi bene. In questo forum nella discussione - mi presento - puoi leggere in sintesi la mia storia di fibrillante. Grazie. Ciao
    Vittorio. R,

  • Link al commento Roberto Lunedì, 01 Dicembre 2014 19:45 inviato da Roberto

    Ragazzi, mettete per favore la mia foto e non quella di un altro sul messaggio? Sono cose delicate, no?
    Grazie
    Roberto

  • Link al commento Riccardo Lunedì, 01 Dicembre 2014 19:26 inviato da Riccardo

    Ciao Roberto cosa ti hanno dato per curarti,io ho un cuore sano ma faccio una vita stressata e ho problemi di reflusso,spesso mi parte solo quando mi corico alla sera mettendomi a destra ,e mi dicono che sia lo stomaco,uso il metodo pill in the pocket cioè prendo la pastiglia solo quando mi carica

  • Link al commento Roberto Mercoledì, 26 Novembre 2014 08:46 inviato da Roberto

    Ciao. Dopo l'esperienza fatta in questi ultimi 5 mesi credo di poter dire la mia riguardo le correlazioni possibili tra FA e stomaco. Direi meglio: tra apparato digerente e FA. Meglio ancora: tra squilibri nel SNA ( Sistema Nervoso Autonomo e FA). Tali squilibri si manifestano soprattutto nell'apparato gastroenterico, ma non danno necessariamente malattie tipo gastrite, reflusso, ernia iatale, etc. , danno problemi funzionali che il Gastroenterologo non vede e che le varie Gastroscopie non mettono in evidenza. Sono questi problemi funzionali che vanno curati. Il riequilibrio ritrovato nel SNA dà i suoi benefici efffetti anche sul ritmo cardiaco (si parla sempre di cuore sano, mi raccomando!): Extra e FA. La sintesi della mia esperienza è sostanzialmente la seguente: in caso di cuore sano che va in fibrillazione bisogna sempre cercare e curare squilibri nel SNA. Quello che dico è esperienza personale mia che sono un medico psichiatra sofferente di FA da circa trenta anni. Da quando tratto l'equilibrio autonomico - 5 mesi - non prerndo antiaritmici. Mi pare un risultato notevole. Sono convinto, ma non ho le prove, e per questo il forum potrebbe essere utile per dare as tutti noi degli elementi, che anche le recidive successive all'ablazione o all'intervento chirurgico potrebbero essere diminuite o eliminate con una attenzione all'equilibrio nel SNA. Per adesso mi fermo qui. Aspetto feed back.

Devi effettuare il login per inviare commenti